Prestazioni sanitarie con il welfare di Beneficy: scopriamo “SaluteSemplice”

welfare aziendale e assistenza sanitaria: con Beneficy si può

Dalla fisioterapia al dentista, passando per il nutrizionista fino al tampone Covid. Visite ed esami diagnostici sono diventati benefit concreti nei pacchetti di welfare aziendale più innovativi.

La cultura del welfare aziendale, infatti, è sempre più diffusa tra le imprese italiane: asili nido aziendali, maggiore flessibilità degli orari di lavoro e servizi per la salute, come polizze sanitarie e pacchetti di flexible benefit, sono alcuni dei benefici che le aziende, sempre più spesso, mettono a disposizione dei loro dipendenti. Ma è innegabile come nei diversi piani di welfare aziendale è l’assistenza sanitaria integrativa il benefit più ambito dai dipendenti.

Negli ultimi anni la spesa per la sanità privata è cresciuta vertiginosamente e secondo il trend è destinata a crescere.  Quanto si è registrato nel corso di questa pandemia ha oltretutto evidenziato che la sanità pubblica, che normalmente eroga prestazioni coperte appunto dal Sistema Sanitario Nazionale, era probabilmente già prima dell’emergenza Covid-19 in forte difficoltà. Il problema fondamentale sono le lunghissime liste di attesa: a seconda della visita da effettuare può capitare di dover aspettare anche uno o due anni, quando va bene si parla comunque di mesi.

Ecco perché il partner scelto nel piano di welfare aziendale assume un’importanza considerevole. Beneficy, che ha sviluppato una piattaforma welfare in cloud, accessibile in modalità SaaS (Software-as-a-Service) ad aziende di qualunque dimensione, dipendenti, consulenti del lavoro ma utilizzabile anche per collaboratori a partita iva e agenti di commercio, per la gestione di piani di welfare aziendale e incentive, ha in SaluteSemplice una soluzione di livello top per l’assistenza sanitaria integrativa nei propri piani di welfare aziendale.
SaluteSemplice offre tutti i tipi di prestazioni sanitarie attraverso una rete di strutture convenzionate su tutto il territorio nazionale, e la scelta per il dipendente che accede tramite la piattaforma di welfare Beneficy è ampia e semplice da effettuare.

Si tratta di soluzioni create per per il welfare, al fine di poter offrire contenuti e servizi sanitari specificatamente studiati per le aziende e i dipendenti.
I servizi “Salute semplice” si rivolgono quindi in modo specifico alle aziende che realizzano Piani di Welfare e/o alle società che forniscono le piattaforme multiple per lo stesso scopo.
Stiamo parlando di pacchetti di flexible benefit sanitari, ovvero di un budget di spesa che viene assegnato al lavoratore che lo può utilizzare per rispondere alle proprie necessità, tra una serie di opzioni proposte.

Si tratta quindi di un beneficio per l’azienda, la quale scegliendo di acquistare un prodotto di welfare sanitario, può detrarre interamente l’importo corrisposto al personale dipendente, dal reddito imponibile d’impresa (D.P.R. 22/12/1986 n. 917 – Testo Unico delle Imposte sui Redditi).

E di un grande risparmio per i dipendenti che avranno l’opportunità di accedere alle prestazioni sanitarie a costo zero.

Ecco le prestazioni prenotabili:
Visite specialistiche, diagnostica e fisioterapia
Check-up e analisi di laboratorio 
Check-up Covid-19 
Odontoiatria
Prima visita odontoiatrica gratuita 
Consulenza nutrizionale
Soggiorni termali
Test genetici
Consegna farmaci domicilio
Video-consulti medici

Ecco i punti di forza di SaluteSemplice

Servizio: le strutture sanitarie convenzionate offrono i migliori servizi sanitari del mercato
Innovazione: non solo servizi base, ma anche quelli più recenti e innovativi
Qualità: tutti i servizi sanitari offrono la migliore qualità medica

L’importanza delle visite specialistiche

Abbiamo già visto che tra i servizi di welfare aziendale più richiesti dai dipendenti svettano le soluzioni relative al settore sanitario, ma quali nello specifico? Su tutte visite specialistiche, farmaci, spese dentistiche e oculistiche. Questo soprattutto per i costi elevati delle spese mediche che fanno sì che un numero sempre maggiore di italiani si veda costretto a rinunciare a visite e controlli di routine. Una rinuncia che ha, però, possibili conseguenze gravi sulla salute, dal momento che la prevenzione rappresenta la strategia più efficace contro molte patologie, come quelle cardiovascolari, solo per fare un esempio.

Che cos’è il welfare aziendale

Il welfare aziendale è l’insieme delle iniziative volte a incrementare il benessere del lavoratore e della sua famiglia.  Negli ultimi anni il welfare aziendale ha modificato le logiche retributive all’interno delle aziende, e non solo di quelle più grandi.

Inizialmente utilizzato come strumento per incentivare i dipendenti, negli anni si è compreso come il welfare aziendale non abbia solo una rilevanza sociale o diemployer branding, ma rappresenti una leva efficace e misurabile per spingere occupazione e produttività.

I vantaggi del welfare aziendale

Negli ultimi anni, l’introduzione del welfare aziendale ha permesso di conseguire esiti piuttosto positivi sotto diversi punti di vista, sia per i dipendenti sia per il datore di lavoro. Essi riguardano l’aspetto motivazionale personale, grazie alle migliorate condizioni di lavoro, ma anche benefici economici e miglioramenti organizzativi.

Regalare come benefit aziendale un’assistenza sanitaria integrativa o prestazioni mediche significa offrire ai lavoratori la possibilità di curarsi e un’azienda con dei lavoratori sani è un’azienda sicuramente con meno assenteismo per malattia e quindi più competitiva. Va da sé che un’azienda pervenga di conseguenza ad un miglioramento in merito alla responsabilità sociale d’impresa, oltre ad un eccellente posizionamento del proprio branding aziendale.

Vuoi scoprire come funziona Beneficy?

Clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *