Beneficy: la piattaforma per il welfare in cloud

Beneficy

Beneficy è la prima piattaforma in cloud semplice e intuitiva che consente a tutte le aziende, anche a quelle di piccole e medie dimensioni, di attivare con estrema facilità dei programmi di welfare aziendale per i propri dipendenti. Il catalogo offre oltre 0.000 benefits, tra i quali i lavoratori possono scegliere utilizzando il credito messo loro a disposizione dal datore di lavoro: dai viaggi alle Maldive, ai check-up medici, dalle visite guidate, agli spettacoli dal vivo, dai corsi di formazione, alle centinaia di convenzioni sconto con i migliori brand sul mercato. Insomma ce n’è per tutti i gusti!

Mentre fino a qualche tempo fa il welfare aziendale era una prerogativa quasi esclusiva delle aziende più grosse e strutturate, oggi invece è una scelta alla portata anche delle PMI, che possono accedere agli incentivi fiscali previsti dalla normativa vigente. I vantaggi dei benefits sono molteplici e riguardano sia l’azienda che il lavoratore, in un virtuoso rapporto win-win: attraverso il sostegno al reddito e al benessere generale, il dipendente migliora la propria qualità di vita e di conseguenza la motivazione sul lavoro; allo stesso tempo l’azienda acquisisce maggior capacità produttiva e anche una migliore facoltà di attrarre talenti promettenti.

Dopo essersi iscritta a Beneficy in pochi click, l’azienda può scegliere il piano di welfare più adatto alle proprie esigenze e a quelle dei propri dipendenti e volendo può anche personalizzare la piattaforma con il logo aziendale, per rendere ancora più familiare l’ambiente di navigazione per i lavoratori.

Il piano può essere in forma di flexible benefits o in forma di rimborsi, limitatamente alle spese sostenute per l’istruzione, l’educazione o l’assistenza di familiari oppure per l’acquisto di abbinamenti al trasporto pubblico. Pagamenti e fatturazione elettronica sono sempre automatici. I rimborsi ai dipendenti vengono gestiti dalla piattaforma stessa. I flexible benefits permettono di ottenere un significativo risparmio fiscale sia per il datore di lavoro che per il lavoratore dipendente. Un esempio concreto: 1.000 euro erogati in denaro si traducono in un costo aziendale di 1.400 euro, ma il netto in busta paga per il dipendente si riduce a circa 600 euro, per effetto delle trattenute fiscali. Gli stessi 1.000 euro erogati sotto forma di flexible benefits, invece, hanno un costo per l’azienda esattamente di 1.000 euro, che sono deducibili dal reddito d’impresa e consentono un risparmio al datore di lavoro di 400 euro. Inoltre sono interamente spendibili dal dipendente, per il quale sono esentasse.

Con Beneficy i lavoratori possono spendere il proprio importo virtuale in piena autonomia, scegliendo i beni e i servizi che preferiscono, tra le migliaia presenti in catalogo, che sono tutti geolocalizzati e fruibili in tutto il mondo. I fornitori non pagano nulla e permettono ai datori di lavoro di proporre un vasto catalogo di convenzioni già pronte, che diversamente avrebbero dovuto siglare una per una.

Basata su cloud, Beneficy è al 100% fruita in modalità Software-as-a-Service. Tutti i pacchetti sono senza costi di setup né versamenti anticipati. È inoltre possibile provare il servizio gratuitamente e cancellare l’iscrizione entro 14 giorni senza alcun costo e senza rischi.

Matteo Paolini inizia la sua carriera da giornalista durante i primi anni dell’Università degli Studi di Verona. Consegue la Laurea Magistrale in Editoria e Giornalismo e nel 2012 ottiene l’iscrizione all’Albo dei giornalisti pubblicisti.
redazione@beneficy.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *